Silvana

Silvana

“Descrivere cosa abbia significato partecipare all'importante progetto Pazienti a bordo non è facile per me come credo non lo sia anche per le altre compagne di questa meravigliosa avventura. Credo che riusciro' a trasmettere solo una parte delle profonde emozioni che ho vissuto a cominciare dall'entusiasmo che mi ha spinto ad inviare la richiesta di partecipazione intuendo che sarebbe stata un'opportunita' unica :un percorso di psicoterapia di gruppo ed un corso di vela. Per continuare con la gioia quando mi è stato comunicato che sarei partita dopo poche settimane mista a qualche timore legato alla situazione totalmente nuova con persone sconosciute. Caprera... è stato sentire da subito di potersi aprire agli altri profondamente, con donne che hanno affrontato un percorso simile al mio o anche più difficile e capire che la forza te la fai lungo il cammino. E'stato lasciarsi travolgere dalla bellezza e dall'intensita'del luogo :il calore del sole, la potenza e la serenita' del mare, la forza e la capricciosita' del vento da imparare a sentire e regolare le vele, i profumi, i colori, le albe e i tramonti. E' stato affrontare, dopo tempo, un impegno sportivo completamente nuovo ed impegnativo inizialmente sopraffatta dalla stanchezza e dal vento,ma poi sentendosi parte di un equipaggio travolgente e provare a superare i parte i propri limiti e lasciare il '' porto sicuro'' dove a volte mi rifugio. E' stato il piacere e la voglia di confidarsi senza mai giudicare ne' essere giudicata ma ascoltata con attenzione, sentirsi sostenuta e guidata con parole esperte ed abbracci mai scontati. E'stato condividere spazi e tempi molto ristretti con naturalezza e sentendo il bisogno di farlo. E' stato condividere fatiche, gioie, dolori, ansie, risate, racconti in piena liberta' con impegno e leggerezza. E' stato conoscere persone che hanno trasmesso con passione e sensibilita' conoscenze e professionalita' cercando di accumulare un prezioso tesoretto a cui attingere nei momenti meno sereni. È stato legarsi con affetto a tante persone diverse. È stato sentirsi accolta con un sorriso da tutte le persone della base. È stato sentirsi stanca ma anche piena di energie con la consapevolezza che al ritorno niente sarebbe stato come prima. Grazie di cuore alle persone che mi hanno affiancato in questo percorso che è solo all'inizio...... CAPRERA? LA FORZA DELLE COSE BELLE ❤”.

Info sull'autore

admin administrator